Seniores, una vittoria con i baffi

Domenica 5 novembre i ragazzi della squadra seniores del Rugby Mugello, si sono ritrovati qualche ora prima al campo Romolo Landi per un occasione speciale. La partecipazione a Movember e il conseguente taglio della barba, che ha dato come risultato una squadra di soli “baffoni”.
Per chi non lo sapesse Movember è l’evento che ha come obiettivi l’aumento della sensibilizzazione riguardo i problemi di salute degli uomini e la raccolta fondi per la ricerca sul cancro alla prostata, sul cancro ai testicoli e sulla salute psichiatrica.

Vista la classifica i giocatori della maschile sono scesi in campo con un solo obiettivo, che poi hanno raggiunto, i 5 punti, anche se con più fatica del previsto.
La squadra di Cortona si presenta con 15 uomini precisi e sfavoriti almeno sulla carta. Nonostante questo nel primo tempo Mugello fatica a trovare gli sbocchi giusti.
La prima meta arriva comunque dopo poco con Innocenti che riceve un ottimo passaggio, si crea un varco nella difesa avversaria e va a schiacciare.
Pochi minuti dopo Franci, memore della domenica passata, decide questa volta di non provare a fare il giocoliere, ma di affrontare l’ultimo uomo in una situazione di due contro uno, invece di passarla, così da non andare a segno per la seconda volta consecutiva.
Il resto del primo tempo è caratterizzato da troppi errori della formazione di casa e dell’incapacità di riesprimere il gioco fluido della giornata precedente; Si conclude comunque sul 19-0.
Nel secondo tempo la superorità fisica di Mugello e l’assenza di cambi da parte del Cortona si fa sentire.
Così i cambi nella ripresa: Corti per Franci; Tizzanelli per Bartoloni; Mercatali per Trifu; Lottini per Fabbri; Vannini D per Berni; Belli per Maestrini.
La squadra segna la meta del bonus con Mercatali appena entrato, pochi minuti dopo l’inizio della ripresa.
L’ultima mezzora della partita è un continuo attacco da parte dei ragazzi di coach Vannini, che portano, Innocenti a segnare altre due mete (una bella tripletta per lui) e un risultato schiacciante di 54-0.

L’allenatore nomina man of the match Innocenti, che oltre alle tre mete, è devastante palla in mano. In più si dimostra anche invalicabile e concreto in difesa.
Nonostante la grande vittoria Vannini non è molto soddisfatto della partita. A suo avviso vi è stata una regressione, rispetto a quanto è stato lavorato durante le due settimane precedenti.
Ultima nota, come al solito, il terzo tempo. Come sempre conviviale, ma questa volta caretterizzato da un ottima grigliata mista, per la quale non si può che ringraziare tutti coloro che seguono questa piccola realtà.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: