Freddo, vento e… Rugby.

Le Amazzoni vincono anche le intemperie durante la V giornata di coppa Italia che si è dimostrata come la peggiore da molto tempo, vento forte e freddo glaciale.
Il girone delle nostre giocatrici ha previsto due partite, una contro Gambassi e l’altra contro Elba.
La partenza delle Amazzoni nella prima partita è stata fiacca, hanno preso sottogamba le loro avversarie, forse a causa di una stagnazione mentale dovuta alla conclamata conoscenza del gioco delle altre squadre. Il primo tempo è stato segnato dalla mancata disciplina in campo che ha sconcentrato le nostre atlete permettendo alle avversarie di pareggiare sulla mete di Loli e di Sargenti. Durante il secondo tempo si è iniziato a vedere un altro atteggiamento, protagonista Loli che ha preso una linea verticale che le ha fatto segnare la meta della vittoria. La partita, sicuramente da archiviare, si conclude 19 a 14 (Loli 2, Sargenti 1).

Contro l’Elba le Amazzoni hanno azzerato quanto successo nella partita precedente.
Il vento non ha dato tregua quindi le atlete mugellane hanno messo in campo un gioco stretto con mani veloci, riuscendo a creare alcune fasi strutturate. Questo tipo di gioco ha permesso di concludere la partita 31 a 0, regalando ossigeno al coach Calabrese (Bartolini 2, Pinzauti 1, Barbugli 1, Molinelli 1).

Tutt’altra storia è stata la finale contro Siena. Nell’ormai consueta finale di giornata, le mugellane giocano finalmente il loro rugby migliore fatto di ritmo, avanzamento, movimenti offensivi efficaci e una linea di difesa asfissiante ed organizzata incanalano subito la partita sul binario giusto. Questa partita ha data piena soddisfazione al duro lavoro settimanale, sostenuto dalle ragazze per rendere sempre più evoluto e imprevedibile il piano di gioco. Inoltre questa partita ha fatto capire che il gioco delle Amazzoni è basato anche sulle scelte delle singole atlete, che sono prese leggendo le difese avversarie. La finale si conclude 28 a 7 (Sargenti 3, Molinelli 1).

Pentesilea della giornata Margherita Loli. Inserita per la prima volta in maniera continuativa nella linea veloce ripaga con una prestazione maiuscola, attaccando le difese con linee di corsa efficaci e devastanti. Precisa nel difendere il proprio canale, tiene in partita le Amazzoni nel momento di maggiore difficoltà della giornata pratese.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: