Seniores vincenti in casa, ma a che prezzo…

… lo scopriremo solo quando da Hong Kong arriverà la risposta alla nostra richiesta di un rene nuovo per Il Principe, ma andiamo con ordine.

Che sarebbe stata una giornata difficile lo si sapeva, per 3 motivi: si giocava contro la formazione a cui il Mugello ha segnato più punti in questo campionato quindi il rischio di sottovalutare la partita era altissimo, ci si presentava con una formazione obbligata causa infortuni e impegni concomitanti di altre categorie, dopo due mesi di siccità è arrivata la tanto desiderata acqua che però ha trasformato il campo in una palude penalizzante per il gioco dei nostri 3/4.

Infatti tutte le paure si sono realizzate, con una puntualità quasi irritante: poca concentrazione nel prepartita, cambi esauriti a inizio secondo tempo, gran quantità di palloni persi sia dalla mischia che dai 3/4.

Il pallino del gioco è stato sempre in mano al Rugby Mugello, con le due formazioni che si sono equivalse nelle fasi statiche ( mischia e touche ) ma con i padroni di casa che giocoforza han commesso molti più errori alla mano, nonostante tutto dopo 10 minuti il risultato raccontava già di due mete segnate, entrambe dal nostro Principe Ulivi; una favola? Si, forse, dato che come Disney ci ha insegnato in ogni favola c’è un dramma e nel nostro caso è stata la poca elasticità ed eleganza con cui Paride ( da qui “Il Principe” ) ha deciso di testare la tenuta delle cuciture del pallone, schiacciandolo la sua seconda meta con la pancia, la regale pancia.

Risultato? Il pallone ne è uscito indenne, Il Principe è uscito e basta, dolorante prima si pensava alla regale milza, poi a Firenze ( dove è stato curato nella camera privata della famiglia Medici, sempre pronta a ricevere le altezze reali di tutto il mondo ) hanno dato la buona notizia che costringerà Il Principe forse ad una piccola operazione e comunque a un lungo periodo di stop.

Nota per le ambasciate: non mandate corone di fiori, se la caverà.

Possiamo dire altro? Certo, mica è finita qui: in panchina sono stati portati 4 giocatori, di cui 3 reduci da infortuni e/o malattie, di questi 3 uno era da preservare al massimo dato che non sono più in produzione pezzi di ricambio, risultato? Il cambio buono è andato a sostituire Il Principe al 10° del primo tempo, quello malato è entrato in campo al 39°, quello reduce dall’infortunio è entrato al 50° per uscire al 51° ( nulla di grave se non l’arrabbiatura, ma fa molto ridere ) sostituito dal preservato… a questo punto mica tanto preservato. Per non farci mancar nulla c’è stato anche il thriller di un cartellino giallo per il Mugello dato non si è capito bene perchè visto che il fallo era stato fischiato a nostro favore, ma noi siamo rispettosi delle decisioni dell’arbitro quindi la multa la chiediamo lo stesso.

Comunque come si dice, l’importante è il risultato quindi i 5 punti sono stati portati a casa per consolidare il terzo posto in classifica, i ragazzi di entrambe le squadre in campo hanno dato il massimo nelle condizioni in cui si son trovati a giocare, spiace per il giocatore della Colligiana che ha immolato la macchina per arrivare al campo ( all’ultima curva, il traguardo era vicino! ) e per i tifosi del Rugby Mugello l’appuntamento è per domenica prossima in casa del Florentia, per una partita che è tutt’altro che scontata.

PS: ci scuserete se non è stato un articolo serio e tecnico sulla partita… ma serviva qualcosa per dimenticare le due ore di acqua, freddo, fango e sabbia vissute ieri, sempre con voglia e orgoglio sia ben inteso!

Formazione: Il Principe ( Signorini ), Maestrini, Bertocci, Innocenti, Lottini, Mattera, Vannini L., Carpini ( cap. ) ( Assandro ), Franci, Michelutto, Vigiani ( Tizzanelli ( Fratini ) ), Mazzone, Romagnoli, Petrelli, Di Stefano.

Allenatore: Monaci.

Marcatori: Il Principe x2 ( 1 trasf. Mattera ), Assandro, Signorini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: